Voghera, porta dell'Oltrepo
Fra nuove e antiche strade,
ai confini con Piemonte e Liguria


Salice Terme
Il piacere rilassante
dell'acqua termale


Stradella, fisarmoniche nel mondo
Prestigio internazionale
e un Museo per il grande Mantice


Casteggio, città che vale
Cultura e commerci nelle piazze
all'ombra del Pistornile


Broni, capitale del vino
Vendemmia dopo vendemmia
i frutti di una straordinaria fertilità


I parchi dell'Oltrepo
Ecosistemi delicati e preziosi,
oasi naturali in cui ritemprarsi


I castelli
Antichi baluardi di difesa,
oggi esclusivi belvedere sulla pianura

Castello di Cicognola
Castello di Nazzano
Castelletto di Branduzzo
Castello di Chignolo Po


La via franchigena
Niente ori né seta e nemmeno spezie:
ma fede, radici di cultura nei secoli



Castello di Chignolo Po

Il castello di Chignolo Po è una delle residenze castellate più belle di Lombardia. Il nucleo originario del complesso risale al XIII secolo; tra il XVII e il XVIII secolo fu riedificato su iniziativa dal cardinale Cusani, con interventi che riguardarono anche i giardini, risistemati secondo la moda italiana dell'epoca. È un edificio a due piani, in cotto, che termina nella parte alta con una galleria sporgente sostenuta da mensole in pietra. Le finestre sono evidenziate da cornici bianche. Una grande torre quadrata merlata si eleva al centro della struttura. Il castello ospita il Museo di Storia della civiltà agricola lombarda e il Museo Lombardo del Vino.

 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.