Pavia, capoluogo di bellezze
Dal Medioevo al Novecento,
monumentale testimone del tempo

La Certosa di Pavia
La sintesi di arte, fede e mistero


Vigevano la ducale
Una delle più belle piazze d'Italia,
un castello "gemello" e l'industria della scarpa

Mortara la pellegrina
Posta sulla Via Francigena, da sempre
al centro dei percorsi spirituali d'Europa


Robbio l'industriosa
L'altra faccia della Lomellina, quella proiettata
verso i mercati internazionali


Mede la preromana
Testimonianze archeologiche ne confermano
l'antichissima origine celto-ligure

Lomello la storica
Le glorie remote del borgo
che ha dato il nome a un'intera pianura










La pianura pavese è una distesa uniforme e infinita di campi, risaie, boschi di alberi ad alto fusto, un paesaggio che colpisce per la sua regolarità a testimonianza dell'ingeniosità umana e della sua capacità di ridistribuire funzioni, mestieri, conoscenze e abilità. Passeggiare tra i pioppeti, perdersi nella essenzialità della pianura, liscia e serena, senza ostacoli e senza orizzonte e finalmente scoprire una città affiorare, magari dalla nebbia: la pianura in provincia fa d'anticamera a Vigevano, Belgioioso, Pavia esempi di architettura medioevale e rinascimentale, un ritorno al passato che si vive passeggiando nelle strade dei centri storici, ripercorrendo le piazze, visitando i castelli.
L'orizzonte netto della pianura è interrotto dalle vecchie cascine: il segno più visibile del mondo contadino, insieme a i terreni ordinatamente coltivati. Queste costruzioni sparse nella campagna, costituivano un vero microcosmo, dove vivevano decine di famiglie che si sostenevano unicamente con il lavoro nei campi. Il mondo della cascina era caratterizzato da una vita particolare. Il cortile, la stalla, i porticati e i loggiati erano luoghi adibiti ai divertimenti e alle attività comuni. Questi edifici rurali rappresentano ai giorni nostri un patrimonio storico e culturale di importante valore, da conservare e preservare, ma soprattutto da visitare perchè luoghi della memoria, di queste terre spesso sottovalutate.
 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.