Tipicamente a tavola
Cosa cucina la tradizione, portata
dopo portata

Uno per tutti
L'ingrediente più rappresentativo
zona per zona :
- L'oca della Lomellina
- Le rane del Pavese
- La selvaggina dell'Oltrepo

Tutto il buono della provincia
I prodotti tipici, le specialità gastronomiche,
i freschi e i conservati, i salati e i dolci...

Dove mangiare
Tutti i ristoranti della provincia di Pavia:
soluzioni per tutti i gusti e tutti i costi

Biologico è bello
La diffusione-record delle colture biologiche
fra salutismo e riscoperta di antichi valori

L'oro bianco della pianura
Il riso: oltre 1.300 tonnellate ogni anno
per i mille usi di cereale versatile

Il Grana Padano
Ventiquattro mesi di stagionatura:
i tempi lunghi dei sapori che restano


Il salame di Varzi
Dal XII secolo la lavorazione antica
delle carni di maiale





Non è forse vero che quando mangiamo un frutto o della verdura proveniente dall'orto della nonna, dello zio o del suocero ne riconosciamo immediatamente la freschezza, la diversa consistenza e un più evidente sapore? Le carote sono più morbide, i finocchi più croccanti, le mele sode e gustosissime... La nonna, il suocero e lo zio normalmente non usano diserbanti, evitano i concimi sintetici, preferiscono quelli naturali - maleodoranti, ma naturali - raccolgono ciò che la terra offre, senza forzarne la produzione e la rendita.
E' l'agricoltura che oggi definiamo biologica, un tipo di coltivazione che rispetta l'ambiente, che conserva la fertilità del terreno che tutela la salute dei consumatori e nello stesso tempo garantisce a chi la pratica un ambiente sano di lavoro...
Oggi questa scelta, all'atto dei dati del 2003, è stata fatta da molti produttori e operatori biologici all'interno della provincia di Pavia: sono già 327 gli addetti che hanno adattato parte della loro azienda alla trattazione di coltivazioni biologiche che, seguendo le diversità del territorio della provinciale, vanno dalla produzione vitivinicola a quella foraggera, a quella cerealicola.
Gli agricoltori che hanno deciso di affrontare la sfida e adattarsi alla sempre più crescente tendenza bio, garantiscono prodotti di ottima qualità, sicuri e sani, in contrasto con quell'evoluzione scientifica che vuole modificazione genetiche all'interno degli alimenti, che implementandone le qualità nutrizionali e mutandone la naturale identità. L'interesse e l'apprezzamento delle produzioni biologiche naturali ha coinvolto non solo i coltivatori, ma i compratori stessi che, con una maggiore coscienza consumeristica, stanno sempre più attenti alla bio diversità degli alimenti, scegliendo con maggiore cognizione quei prodotti che provengono dall'agricoltura biologica. Una scelta di campo che ha coinvolto le mense (sono ormai molti gli ospedali e le scuole che servono prodotti biologici), gli agriturismi, le aziende agricole e i mercati bio sparsi in ogni regione italiana e che, stando agli ultimi dati, continuerà ad aumentare nel prossimo futuro.
 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.