Vino
Degustazione d'Oltrepo
fra scienza e sensi


L'Oltrepo in un bicchiere
Con Mario Maffi alla scoperta
dei vini dell'Oltrepo Pavese


Storie di vino e Oltrepo
Dai romani verso il futuro un percorso
di qualità e consapevolezza

Vino: istruzioni per l'uso
Le facili regole per bere bene
e i segreti per bere meglio
Il bicchiere
Degustare
Conservare il vino


Divertirsi in cantina
Le facili regole per bere bene
e i segreti per bere meglio


Prosit!
Alla vostra salute

Sacro e profano
Il vino come metafora
tra peccato e virtù


Le aziende vitivinicole
Assaggi e scoperte,
il fascino e la cultura del bere...


Il Consorzio Tutela Vini
Il Consorzio Tutela vini O.P.,
nato nel 1961, è l'organismo...


Le DOC
Sono 16 i nomi che significano
eccellenza: sinonimo di una qualità...




Conservare il vino

Per gli appassionati di vino la corretta conservazione delle proprie preziose scorte spesso è un vero problema, soprattutto per chi abita in appartamento, poiché le moderne cantine sono adatte a conservare di tutto tranne il vino.
Infatti le bottiglie dovrebbero rimanere coricate in un ambiente con un tasso di umidità di circa il 65%, affinché il tappo rimanga umido ed elastico – non abbiate paura che rovini il vino trasmettendogli il proprio sapore - al riparo dalla luce, ad una temperatura costante di circa 15 °C e lontano da fonti di odori sgradevoli (vernici, solventi, detersivi), questo perché il sughero, grazie alla sua porosità, permette al vino di “respirare” e di “affinarsi”, ovvero di evolversi e sviluppare una serie di profumi tipici dei cosiddetti “vini da invecchiamento”, ma anche di assorbire gli odori dall'esterno. Il problema non sussiste per i vini da consumarsi giovani, primi fra tutti i “Novelli” ma anche i vini frizzanti, sia rossi sia bianchi, ed i rosati che si acquistano e si consumano immediatamente.

Se non avete la possibilità di garantire condizioni che si avvicinino a quelle ideali, individuate l'angolo più fresco di cui disponete e riponetevi le bottiglie coricate e al riparo dalla luce, oppure acquistate i vini alla bisogna, magari affidandovi ad un enotecario di fiducia che, una volta appresi i vostri gusti e le vostre necessità, sarà in grado di consigliarvi il vino giusto per ogni occasione e, nel malaugurato caso in cui il vino acquistato dovesse avere dei “problemi”, di rispondere di quanto vi ha venduto.

Se invece proprio non volete rinunciare alla vostra personale cantina e avete spazio a sufficienza, potete acquistare una di quelle cantinette refrigerate (Wine Cellar) studiate appositamente per fare fronte a questo tipo di esigenza. Se infine siete dei collezionisti, potrete ricorrere al servizio fornito da alcuni ristoratori ed enotecari che, disponendo delle condizioni ottimali, affittano ai propri clienti degli spazi nelle loro cantine.
Ma, nel dubbio, tenete sempre presente quello che direbbe il saggio Pazzaglia: “… meglio bere un vino buono oggi che uno cattivo domani !”
Prosit !

Maurizio Barone
Delegato A.I.S. per la provincia di Pavia
 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.