Itinerari
Dove andare, per chi, con cosa e perchè
Nel Pavese
In Oltrepo
In Lomellina

Percorsi
Consigli pratici per diverse emozioni

Da vedere
Nè piramidi nè Tour Eiffel ma tante
occasioni di incontro con la natura
e l'arte

Da non perdere
Le nostre eccellenze, le mete per cui
vale il viaggio. Capitoli di storia,
trionfi di natura


Fra vacanza e salute
Il termalismo, un'alternativa completa
che fa bene a tutti

Viva la campagna
Il crescente successo del turismo rurale
per vivere attivamente la natura

Turisti in cantina
Fra vigneti e barriques
alla ricerca della qualit


Dove dormire
Tutti gli alberghi della provincia di Pavia:
dalla locanda al quattro stelle

Dove mangiare
Tutti i ristoranti della provincia di Pavia:
soluzioni per tutti i gusti e tutti i costi

Bed&Breakfast
fare tappa nel cuore del territorio
per conoscerlo meglio

Agriturismo
circondarsi di natura
da vivere e degustare




Pavia e Bereguardo
La visita a Pavia richiede almeno due giorni: Castello Visconteo, Musei civici, San Michele, San Pietro in Ciel d'Oro, Duomo, Torri medioevali, Il Broletto, Ponte Coperto, Orto Botanico, Basilica del SS.mo Salvatore (S. Mauro), San Francesco Grande, San Lanfranco, San Teodoro, Santa Maria del Carmine, Santa Maria di Canepanova. Occasioni per un viaggio: Autunno Pavese, Festa del Ticino. Interessante una escursione a Bereguardo (Castello Visconteo)

Da Certosa di Pavia a Gerenzago
Da Certosa di Pavia (Certosa delle Grazie) parte un itinerario alla scoperta della campagna a nord-est di Pavia e di alcune sue bellezze poco conosciute: raggiungiamo S. Alessio con Vialone (Oasi di Sant'Alessio) percorrendo la strada provinciale che passa da S. Genesio; siamo nei pressi di Lardirago (Castello) e da qui possiamo proseguire per Marzano (S. Michele e Chiesa del Castello); attraversando Magherno eccoci a Villanterio (Villa Meriggi) e alla vicina Gerenzago (Castello medievale) punto d'arrivo di questo itinerario.

Da Belgioioso a Badia Pavese
Da Belgioioso (Castello, Oratorio di San Giacomo della Cerreta, Fiera di primavera, Sagra dell'Agliolo) prima di muoversi sulla SS 234 per raggiungere l'attigua Corteolona (Castellaro, Santo Stefano), si può effettuare una deviazione a Torre de' Negri (Sagra della Madonna della Cintura); da Corteolona per raggiungere Miradolo Terme (Le Terme, Oratorio di S. Maria) passiamo per S. Cristina e Bissone (Castello di Bissone, Museo Contadino della Bassa Pavese); attraversando la SS 234 verso sud troviamo Chignolo Po (Castello Cusani Visconti, San Lorenzo, Museo di Storia Agricola, Museo del Vino) per poi concludere eventualmente l'itinerario a Badia Pavese (in occasione della Sagra di S. Giovanni Battista).

Da Breme a Sannazzaro de Burgundi
Da Breme (Garzaia del Bosco Basso) dista pochi chilometri Sartirana (Musei del Castello, Castello dei Duchi di Sartirana, Garzaia di Lago), da cui, superando Torre Beretti sulla SS 494 troviamo Frascarolo (Castello, Garzaia della Abbazia Acqualunga); per strade provinciali si raggiunge Mede (Castello di Tortorolo, Chiesa parrocchiale) ormai nei pressi di Lomello (Castello , San Giovanni ad Fontes, Santa Maria Maggiore); muovendosi verso la SS 211 si può proseguire l'itinerario fino a Pieve del Cairo (Castello) e concluderlo a Sannazzaro de Burgundi (Chiesa parrocchiale
Madonna della Fontana).

 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.